Corsaro

Breaking News
recent

Messina, il ponte sullo Stretto nelle mani dei privati?

(MESSINA) - La sceneggiata storica del ponte sullo Stretto sembra essere giunta all'epilogo. Tuttavia il Governo italiano, rappresentato dal ministro Matteoli e il sindaco di Messina, Buzzanca, si mostrano ancora possibilisti. In verità la mozione presentata dall'Italia dei Valori e approvata dalla Camera, sembrava essere l'ultimo atto: i capitali inutilizzati del Ponte potranno essere reinvestiti in altre opere necessarie. Quello che non è ancora chiaro, a questo punto, è il metodo con il quale saranno reperite le risorse necessarie per la costruzione della grande infrastruttura.


Una decina di giorni addietro, era stata l'Europa a tagliare i finanziamenti comunitari destinati al ponte sullo Stretto. Adesso si parla di capitali privati che dovrebbero compensare la scomparsa di quelli pubblici. Ma è un'ipotesi realistica che degli investitori privati mettano a rischio i propri fondi per un’opera che neanche lo Stato sembra volere? Inoltre se esistono persone o aziende disposte a impiegare capitale, perché non vengono fornite le generalità di codesti fantomatici "filantropi"? Dal mio punto di vista, si tratta di semplici leggende metropolitane o barzellette, come l'ultima sui Cinesi, che secondo fonti governative potrebbero costruire loro il ponte. Un modo come un altro per temporeggiare, cercado di stemperare l'ennesima magra figura del Governo Berlusconi.

Nessun commento:

Powered by Blogger.