Titanic 3D: l’avventura di Jack e Rose in tre dimensioni

Il 6 aprile 2012 il film Titanic 3D sarà disponibile nei cinema italiani. Grande attesa per il capolavoro di James Cameron riproposto in versione tridimensionale. L’evento cinematografico avverrà in concomitanza con l’anniversario dell’affondamento del RMS Titanic, avvenuto il 15 Aprile del 1912. Circa 3 mesi fa invece era il turno della Costa Concordia, con l’indimenticabile performance “eroica” del comandante Schettino. E’ probabile che quest’ultima tragedia marittima abbia fatto tornare alla mente in tanti di noi le forti emozioni provate durante la prima visione del film nel 1997.

Paradossalmente l’incidente della Concordia, invece di fungere da deterrente, sembra avere rilanciato il mercato crocieristico, e probabilmente influirà positivamente anche sugli incassi al botteghino del Titanic 3D. La riprova è la crociera di lusso sulla nave Balmoral che ripercorrerà la rotta del Titanic, e che nonostante i costi elevati, ha registrato il tutto esaurito già da un paio di mesi. Come in una sorta di macabro effetto che induce gli individui a voler rivivere in qualche modo certi brividi; anche attraverso l’ausilio delle nuove tecnologie.

Certo la nuova pellicola difficilmente eguaglierà gli incassi ottenuti negli anni novanta. E’ previsto comunque un grande afflusso, anche se non dovrebbero esserci problemi di code o sale sovraffollate, grazie all’avvento dei cinema multisala oramai presenti quasi in tutte le città d’Italia. Ricordo ancora la fila chilometrica subita per visionare il film quindici anni fa, e c’era anche chi si sottopose al doppio calvario pur di poter rivedere la pellicola una seconda volta. Ovviamente la storia di Jack e Rose la conosciamo a memoria, tuttavia l’idea di ripercorrerla attraverso le tre dimensioni stuzzicherà di certo l’immaginario collettivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Share on Google Plus

About Marenero

Fabrizio Vinci, blogger e scrittore di Messina vinci@usa.com
    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento