Barile potenzialmente pericoloso a Messina: esclusi rischi da contaminazione nucleare

E' stato necessario l'intervento dei Vigili del Fuoco nucleo NBCR (Nucleare, Biologico, Chimico, Radiologico) per recuperare un barile "sospetto" nel mare di Sant'Agata a Messina.

La Guardia costiera si è accorta dell'inquietante presenza (una tanica di origine non identificata alla deriva) e valutando l'esistenza di un fondato pericolo di contagio da sostanze nucleari, biologiche, chimiche o radiologiche - che potrebbero provocare gravi danni a persone, animali o cose - è stato richiesto l'ausilio del suddetto nucleo NBCR.

Dopo le prime analisi è stato escluso il rischio di contaminazioni nucleari nel liquido presente all'interno del barile. Sono attualmente in corso ulteriori approfondimenti per escludere ulteriori rischi di tossicità.
Share on Google Plus

About Corsaro del Sud

    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento