Messina: la città metropolitana festeggia la musica

In pieno inizio del solstizio d'estate, che entrerà alle 6:24 del 21 giugno, si canterà e ballerà in occasione dell'appuntamento musicale 'Festa della Musica 2017'.

Anche quest'anno, la città di Messina aderirà all'evento. L'invito è stato lanciato dall’assessorato comunale alla Cultura, nel corso di una manifestazione di interesse, tenutasi nelle scorse settimane. L'organizzazione di quest'anno è il risultato della sinergia tra soggetti pubblici e cittadini privati. La città metropolitana dello Stretto parteciperà all'evento con un programma di alto profilo e ricco di iniziative, per valorizzare le non poche bellezze della città, visto che attività del genere offrono un notevole contributo all’arricchimento culturale di Messina.

Sull'evento, si è espresso l'assessore alla Cultura, Federico Alagna, sottolineando che "Un’azione culturale incisiva non può che passare da una riscoperta degli spazi e da un nuovo modo di viverli. Grazie ai concerti del 21 giugno - ha proseguito - faremo rivivere alcuni luoghi, offrendo spettacoli di vario genere, adatti alle esigenze di un pubblico diversificato. Tra le numerose iniziative, per le quali sento di dover ringraziare calorosamente i partner che le hanno coorganizzate, - ha continuato l'assessore - voglio sottolinearne una in particolare, per il valore simbolico che essa ricopre: la “jam session senza palco” di Piazza Duomo."

Il programma prevede cinque appuntamenti di animazione di vario genere, che si articoleranno per l'intero corso del pomeriggio e della serata di mercoledì 21, con suoni della nostra tradizione realizzati da gruppi musicali dello Stretto. “Musica giovane”, in collaborazione con Confcommercio Messina, aprirà la kermesse alle ore 18. Per tutta la sera, in piazza Immacolata di Marmo, vari gruppi musicali giovani (e non) della città, si esibiranno per tutta la sera.

Dalle ore 19 sino alle 23:30, a Villa Cianciafara, a Zafferia, si terrà “Musica popolare: canti e balli all’aria aperta”, insieme alle associazioni culturali Sicilia e dintorni, Zampognari di Cardeto ed Ostro. Il tutto anche grazie alla cortesia e alla disponibilità del padrone di casa, l'ing.Mallandrino.

Alle ore 20, alla Caserma “Ainis”, in via Taormina n°63, si potrà assistere ad un susseguirsi di momenti musicali di vario genere, con la Banda della Brigata Aosta, Luciano Troja, Melo Mafali, Felicia Bongiovanni, David Carfì e l’orchestra del liceo musicale Ainis, coro Migrantes e numerosi altri artisti.

Alle ore 21, alla Marina di Nettuno Yachting Club di viale della Libertà, che ha collaborato alla realizzazione dell’evento, si esibirà “Seby Burgio Piano Solo”, con Note di jazz sul mare. In piazza Duomo, a partire dalle ore 21 e fino alle ore 23, Jam session spontanea e senza palco, libera e aperta a tutti. “Una piazza in musica”, per recuperare gli spazi e viverli appieno, anche con il contributo musicale e nel rispetto della quiete pubblica.

"Non sarà, in effetti, qualcosa di molto diverso da quanto accade spesso, - spiegato Alagna - soprattutto nel fine settimana, quando numerosi ragazzi e ragazze si ritrovano ad animare le piazze della nostra città, a cominciare proprio dal Duomo, suonando, cantando e ballando, con spirito di condivisione. Il fatto, però, che stavolta sia l’Istituzione a chiamare a raccolta tutti questi ragazzi e ragazze vuole essere un modo per dare loro il giusto riconoscimento, per affermare senza indugi che e ad esse va il plauso della nostra Amministrazione."
Share on Google Plus

About Maria Salomone

    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento