Messina, telecamere sulla spazzatura: incivili nel mirino

Nel tentativo di contrastare l'aumento delle discariche abusive di spazzatura e per convincere i cittadini a rispettare gli orari nei quali gettarla, il Comune di Messina sta per attivare un sistema di videosorveglianza per inchiodare i trasgressori alle loro responsabilità.

Saranno inizialmente dodici le telecamere (fisse e mobili) che monitoreranno i cassonetti delle zone più nevralgiche del capoluogo peloritano. Nel mirino del Comune anche i Torrenti: molto gettonati per lo smaltimento abusivo di rifiuti.

Tempi duri, quindi, per tutti gli incivili residenti nella città dello Stretto: dovranno adeguarsi agli orari e alle zone consentite per smaltire la "munnizza" prodotta; a meno che non decidano di gettarla ugualmente, a modi rapinatore, con il viso coperto dal passamontagna.
Share on Google Plus

About Corsaro del Sud

    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento