Messina, topi d'auto al Centro Commerciale di Tremestieri: coppia denunciata

Una coppia specializzata nei furti all'interno di automobili posteggiate in zone centrali. I malfattori osservavo gli ignari avventori che conservavano buste con gli acquisti nell'auto, poi non appena i proprietari si allontanavano, forzavano le vetture, rubando tutto lo "shopping".

Nel corso del fine settimana i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina hanno intensificato ulteriormente l’azione di contrasto ai reati predatori, attraverso una maggiore presenza sia nelle aree commerciali a maggior flusso di clienti che nelle zone della città più isolate. 

In tale ambito, nella mattinata di domenica 13 agosto i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno denunciato per furto aggravato e ricettazione di una coppia di coniugi messinesi, rispettivamente di 59 e 54 anni, con alle spalle svariate vicende giudiziarie per furto. 

Grazie a una telefonata sul numero di emergenza 112, i Carabinieri si recavano tempestivamente presso il Centro Commerciale di Tremestieri, ove constatavano che due autovetture parcate erano state forzate e dall’interno asportata merce varia. I Carabinieri concentravano da subito l’attenzione sui coniugi “T” che erano stati notati nei paraggi. 

E in effetti dal controllo dell’abitazione dei sospetti emergeva, oltre al rinvenimento della merce asportata sulle vetture, anche  altra merce quali abbigliamento – scarpe, vestiti e cappelli – prodotti per la pulizia della casa di ogni genere e dell’igiene della persona, asportata principalmente nei negozi: Coin, Max & Co, Luisa Spagnoli, Ard, Centro Commerciale Tremestieri, Acqua e Sapone, Eurospin.  

I due sono stati così denunciati per furto in concorso aggravato dal danneggiamento della serratura dei mezzi derubati.  Parte della merce è già stata consegnata ai legittimi proprietari. L’intervento dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile, impegnati nel pattugliamento di quell’area, ha interrotto sul nascere l’attività illecita. Per i due è scattata la denuncia per furto in concorso. 

Le indagini sono tutt’ora in corso al fine di verificare il modus operandi dei due coniugi, verosimilmente utilizzato anche in una serie di decine di furti denunciati nelle ultime settimane proprio in corrispondenza dell’area commerciale di Tremestieri-Pistunina  e della zona centrale del Capoluogo, laddove è stato riscontrato un preciso modus operandi.

I due, infatti, si appostavano nei parcheggi dei noti Centri Commerciali della zona sud di Messina, oppure osservavano nei pressi della centralissimo viale San Martino gli ignari avventori di negozi, che depositavano i propri acquisti nelle rispettive autovetture, per poi avvicinarsi, forzare le serrature delle autovetture (quasi tutte di medio-piccola cilindrata) asportare qualunque tipo di busta (anche di semplice spesa) ed allontanarsi in pochi secondi. Ma l’aspetto più singolare della vicenda è stato lo stupore e la riconoscenza di diversi cittadini che nella giornata di ieri si sono visti telefonare a casa dai Carabinieri per ricevere… “il proprio Regalo”.
Share on Google Plus

About Corsaro del Sud

    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento