Messina: rotatorie? Illustri sconosciute per il messinese-medio

Oramai da diversi anni le rotatorie sono state inserite nella rete stradale peloritana, eppure il messinese-medio non sembra ancora aver metabolizzato l'uso corretto di queste isole spartitraffico. La domanda nasce spontanea: per quale arcano mistero, a Messina, le cose semplici diventano così complesse? 

Quante volte, per esempio sul viale Giostra, molti veicoli che giungono dal suddetto "torrente", immettendosi nella rotatoria non rispettano la precedenza. Automobilisti convinti, chissà da quale forza sovrannaturale, di possedere il diritto di precedenza; sol perché provenienti da un'arteria principale. 

Spesso è anche possibile riscontrare, in queste spericolate performance, l'uso dello smartphone da parte dall'automobilista mentre accelera pericolosamente, forse nel tentativo di intimorire il veicolo già immesso nelle rotatoria; costringendolo a rallentare o fermarsi. 

Sarebbe auspicabile instaurare sistemi di rilevamento video per tali infrazioni. Qualche multa potrebbe risultare uno strumento efficacissimo per dissuadere il messinese-medio da una simile condotta automobilistica; costringendolo coattivamente a rispettare le norme di circolazione. Non si tratterebbe di repressione ma di necessaria prevenzione, onde evitare ulteriori sinistri stradali partoriti dall'inciviltà e dal pressappochismo.
Share on Google Plus

About Fabrizio Vinci

blogger

    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento